Terremoto per iPhone e iPad: eventi sismici e notifiche push

 

 

Terremoto mostra i dati relativi agli eventi sismici più recenti pubblicati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e consente di ricevere notifiche push non appena un evento sismico viene pubblicato.

Funzionalità:

  • il supporto alle notifiche push consente di ricevere una notifica con i dettagli dell’evento appena quest’ultimo viene pubblicato (è possibile impostare una soglia minima di magnitudo sotto la quale gli eventi non vengono notificati e limitare l’invio solo ad eventi vicini ad una determinata località). Le notifiche push consentono all’applicazione di segnalare eventi anche quando inutilizzata, senza che questo comporti un maggior consumo di batteria
  • i nomi delle località degli eventi sismici vengono calcolati, quando possibile, in modo automatico a partire dalle rispettive coordinate geografiche (georeferenziazione inversa); queste informazioni vengono mostrate insieme al distretto sismico (già presente nei dati grezzi)
  • graficazione dell’entità e della collocazione temporale (ultime 24 ore e giorni precedenti) degli eventi sismici sulla mappa. Il colore rossoindica gli eventi delle ultime 24 ore, l’arancione quelle precedenti; le dimensioni e la tipologia della figura geometrica utilizzata indica l’intensità della scossa
  • lista eventi, vista di dettaglio, condivisione su Facebook, Google+, Twitter ed email
  • possibilità di nascondere dalla lista principale e dalla mappa eventi sotto una soglia di magnitudo e lontani dalla posizione corrente o da quella impostata come preferita per le notifiche push
  • compatibile con la funzionalità VoiceOver (ausilio per non vedenti) su iOS6
  • possibilità di attivare l’accesso agli eventi che si verificano al di fuori del territorio italiano e export KML verso altre applicazioni, ad es.Google Earth (tramite in-app-purchase)
  • ottimizzato per iPhone5, iOS6, display retina
  • universal binary: versioni iPhone e iPad

Per il territorio italiano, i dati mostrati dell’applicazione e utilizzati per le notifiche push sono quelli ufficiali, pubblicati da INGV; la pubblicazione di questi dati avviene solitamente dopo un ritardo di ca. 20 minuti dall’evento sismico.